TECNICA: Quali sono le principali differenze tra Pirelli K, KM, XR?

Risponde: Terenzio Testoni – Product Manager Pirelli Motorsport

Pirelli_terra

K
La struttura rigida e l’alta frequenza di tasselli assicurano alta stabilità particolarmente nelle curve veloci, caratterizzate da stress prolungato sullo pneumatico. Uso preferibile su strada con brecciola a temperatura medio alta (15/30 °C) o strada pulita con temperature e chilometraggio medio.
Il disegno battistrada asimmetrico assicura performance eccellente in trazione e frenata grazie ai tasselli interni. I tasselli esterni assicurano la direzionalità e elevato grip laterale.
Intagli fatti manualmente possono essere utili in certe circostanze, su sterrati in condizioni tra umido e molto bagnato, oppure in condizioni di sabbia o misto roccia e ghiaia. Gli intagli vanno fatti secondo un preciso schema.

L’efficienza del battistrada nelle condizioni per cui è stato originariamente previsto l’impiego non sarà più quella iniziale. Questa operazione deve essere effettuata da personale esperto con attrezzature specialistiche adatte all’impiego rispettando le norme di sicurezza.

Intagli_Pirelli_K

KM
Il disegno battistrada è di derivazione K, ma diversamente dalla K le dimensioni del battistrada e la frequenza dei tasselli è ridotta, assicurando una performance bilanciata tra velocità e handling in condizioni di bagnato , fango e ghiaia.
La struttura meno rigida rispetto alla K, assicura grande aderenza alla superficie, con maggiore facilità di guida in curva in condizioni dove l’aderenza diventa scarsa. Il comportamento è più progressivo di quello delle K, “avvertendo” il pilota delle sopraggiunte condizioni limite in modo meno repentino.
Anche le KM possono essere intagliate.

RX
Il profilo squadrato e la rigidità particolare della struttura ne garantiscono la performance ed in particolare la precisione di guida, sia su percorsi veloci e con stress prolungato sullo pneumatico sia sui misti meno veloci.
Un attività importante, non solo per le RX ma per tutti i battistrada Racing Rally è la misurazione delle temperature battistrada. Quest’ operazione serve sia per scegliere la mescola più adatta, sia per definire il setup della vettura.
Le temperature medie dello pneumatico non possono superare le tabelle tecniche specifiche e comunque non devono avere differenziali tra anteriore e posteriore maggiori di 25°. Le temperature misurate sullo stesso asse, tra misurazione interna, centrale ed esterna del battistrada non deve essere superiore a 20°C.

Temperature_gomme_rally_Pirelli

Guarda anche:

TECNICA: Cos’è il numero di ottano?

Risponde: Paolo Ferro – Responsabile Sezione Lubrificanti Repsol Italia Un numero di ottano più alto …