Ultime news
RaceEmotion Photography

Si è concluso con un buon riscontro per il Challenge Raceday Rally Terra il 12° Rally delle Marche.

Il 12° Rally delle Marche organizzato da PRS Group insieme al Comune di Cingoli si è concluso con un risultato davvero positivo per il Challenge Raceday Rally Terra undicesima stagione.

Dei 72 partenti 51 sono stati i piloti iscritti alla serie terraiola.

Alla fine dei 46 km di strada competitivi (165 inclusi i trasferimenti) per i 72 concorrenti che hanno preso parte alla sfida, è stato il vicentino Andrea Smiderle, al volante della Ford Fiesta WRC e navigato da Alberto Bordin, ad aggiudicarsi la vittoria. Al secondo posto ha chiuso l’umbro Francesco Fanari, al via del “Marche” con la Skoda Fabia R5 con cui ha mancato di un soffio la vittoria al recente “Nido dell’Aquila”. Fanari, affiancato dall’esperto navigatore Silvio Stefanelli, anche in questa occasione ha chiuso a soli 9” dalla  vittoria, nella quale aveva creduto fino alla quarta prova speciale.

Terzo posto per il sorprendente ventiquattrenne bresciano Jacopo Trevisani, per la prima volta su una vettura come la Skoda Fabia R5, affiancato da Alessia Muffolini.

I tre vincitori sono tutti iscritti al Challenge Raceday Rally Terra 2018-19, che al “Marche” ha visto corrersi la prima di cinque avvincenti gare tutte su terra.

Ora il Challenge Raceday Rally Terra si sposta in Veneto per il consueto appuntamento con il Prealpi Master Show (15/16 dicembre), giunto alla 20^ edizione e che quest’anno propone una prova speciale rinnovata. Il Motoring Club ha preparato una prova speciale lunga 9.23 chilometri, con un tratto iniziale rinnovato nei primi 3000 metri con l’aggiunta di uno sterrato molto veloce che poi va a ricongiungersi alla prova classica.

Confermato il passaggio nella cava di Edilscavi e la fine a ridosso di Sernaglia della Battaglia.

Le iscrizioni rimarranno aperte sino al 5 novembre e, vista l’affluenza (già oltre 70 iscritti in questi primi giorni), i piloti Raceday avranno priorità d’iscrizione sino al 26 novembre, chi è già iscritto alla gara potrà ancora iscriversi a Raceday entro le verifiche sportive.

La gara Veneta è stata soprannominata il “Mondiale tra i campi” e raccoglie sempre il massimo di adesioni, che è stato fissato a 140.

Ecco come vede questa gara Alberto Pirelli, anima del Challenge per piloti terraioli:” ‘Il campionato del mondo nei campi’,  questo è il nome vero del Prealpi Master Show.

Una gara tra asfalto e terra, spesso con ghiaccio sulla prima PS e sempre con migliaia di spettatori entusiasti di vedere sino a centoquaranta vetture in gara. Primo anno in cui Gabriele Favero delega ai suoi ragazzi l’organizzazione, ma Gabriele pur delegando è il cuore del Prealpi. Se siete spettatori vi assicuriamo ottimo vino Brûlé, vista sui dossi e mega passione. Il Motoring Club e RACEDAY vi aspettano per una giornata bellissima”

 

A breve il programma completo della manifestazione e l’elenco dei premi che verranno assegnati.

 

Come sempre importante l’appoggio di DHL, OMP, Pirelli, Repsol ed Enthusia e da seguire il Trofeo Peugeot Raceday.

 

Ufficio Stampa – Alessandra de Bianchi

Foto in allegato di RaceEmotion

Guarda anche:

Con il 12° Rally delle Marche inizia ufficialmente la nuova stagione del Challenge Raceday Rally Terra

Il 12° Rally delle Marche organizzato da PRS Group insieme al Comune di Cingoli aprirà ufficialmente l’11^ edizione del …