Un podio tutto Raceday al Rally Nido dell’Aquila

Un successo d’iscritti alla nuova stagione Raceday Rally Terra, 42 in totale sino ad ora gli equipaggi iscritti, dei quali 40 hanno corso il Rally Nido dell’Aquila.

Una gara tecnica e appassionante il Rally Nido dell’Aquila, organizzata da PRS Group e valida anche come quarto appuntamento del Trofeo Rally Terra (TRT), ospitata e appoggiata con calore e interesse dal Comune e dalla cittadinanza di Nocera Umbra (PG).

Due PS da disputarsi tre volte ciascuna la classica “Salita del Monte Pennino” (10,31 km) e “Lanciano” (6,80 km) per un totale di 51,33 km cronometrati. Arrivo finale nel centro di Nocera Umbra, come sempre tanto il pubblico ad accogliere tutti gli equipaggi classificati che sono stati 42.

Dopo un’iniziale dominio di Dalmazzini – Ciucci (Peugeot 207), che vincono due passaggi, il veterano e veloce Cobbe, navigato da Turco su Ford Focus WRC) prende il comando nel quarto passaggio (il secondo sul Monte Pennino) e mantiene la leadership sino alla fine.

Ottima la prestazione di Dalmazzini con la meno potente Peugeot 207. A seguire il pilota di casa Francesco Fanari, navigato da Silvio Stefanelli sulla nuova Ford Fiesta R5 con la quale correva per la prima volta.

In Gruppo N vittoria di Lugi Ricci, in coppia con Christine Pfister, sulla Subaru Impreza Sti.

Tra le 2 Ruote Motrici si impone il giovane Tommaso Ciuffi, navigato da Morganti su Peugeot 208 R2.

 

Seguirà comunicato stampa approfondito con interviste ai protagonisti.

 

Classifica Assoluta: 1. Cobbe-Turco (Ford Focus WRC) in 37’50.1 (Raceday); 2. Dalmazzini-Ciucci (Peugeot 207) a 11.4 (Raceday); 3. Fanari-Stefanelli (Ford Fiesta R5) a 28.4 (Raceday); 4. Marchioro-Marchetti (Peugeot 208 R5) a 29.6 (Raceday); 5. Ricci-Pfister (Subaru Impreza STI) a 52.7; 6. Hoelbling-Fiorini (Skoda Fabia) a 1’03.1; 7. Succi-Guzzi (Ford Fiesta R5) a 1’44.0 (Raceday); 8. Bentivogli-Cecchi (Subaru Impreza) a 1’48.4 (Raceday); 9. Bedini-Pollicino (Mitsubishi Lancer Evo X) a 1’51.3 (Raceday); 10. Manfrinato-Manfrinato (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 1’55.8; 11. Della Casa-Pozzi (Citroen DS3) a 2’13.6 (Raceday); 12. Diana-Mini (Peugeot 207) a 2’15.8 (Raceday); 13. Gandolfo-Casazza (Peugeot 208) a 2’51.1 (Raceday); 14. Ciuffi-Morganti (Peugeot 208) a 4’00.9 (Raceday); 15. Silvestri-Liburdi (Mitsubishi Lancer Evo IX) a 4’12.9 (Raceday);

Guarda anche:

Raceday Rally Terra compie dieci anni: 50.000€ CASH e tanti nuovi premi!

Raceday 2017/ 2018 festeggia la sua decima edizione raddoppiando i premi in denaro: 50.000€ CASH! …